• giovedì 9 settembre
  • GIOVEDÌ 9 E VENERDÌ 10 SETTEMBRE (Aspettando il festival) - Torre Civica  - Piazza Monte Grappa

    INCONTRI DI LUCE

    Apparizioni dantesche nella città

    Un itinerario fisico e intellettuale di sei tappe per illuminare la città con apparizioni laser attraverso le parole di Dante, nell’anno delle celebrazioni in occasione dei settecento anni dalla morte del Poeta.

    Con il contributo di Enzo R. Laforgia, Pietro Pirelli, Giuseppe e Marcello Zagaria.

     

    Torre Civica, piazza Monte Grappa

    dalle ore 20.00 alle ore 23.00

     

    «un linguaggio nel mondo non s’usa», Inferno, XXXI, 78

    La Torre vigila su un luogo di incontro in cui si intrecciano relazioni e ci si confronta con l’Altro. La pluralità delle lingue testimonia, nel nostro tempo, la pluralità di culture che in una piazza naturalmente si incontrano e sono destinate a convivere in un rapporto di reciproco scambio.

    Partecipazione libera.

  • venerdì 10 settembre
  • GIOVEDÌ 9 E VENERDÌ 10 SETTEMBRE (Aspettando il festival) - Torre Civica  - Piazza Monte Grappa

    INCONTRI DI LUCE

    Apparizioni dantesche nella città

    Un itinerario fisico e intellettuale di sei tappe per illuminare la città con apparizioni laser attraverso le parole di Dante, nell’anno delle celebrazioni in occasione dei settecento anni dalla morte del Poeta.

    Con il contributo di Enzo R. Laforgia, Pietro Pirelli, Giuseppe e Marcello Zagaria.

     

    Torre Civica, piazza Monte Grappa

    dalle ore 20.00 alle ore 23.00

     

    «un linguaggio nel mondo non s’usa», Inferno, XXXI, 78

    La Torre vigila su un luogo di incontro in cui si intrecciano relazioni e ci si confronta con l’Altro. La pluralità delle lingue testimonia, nel nostro tempo, la pluralità di culture che in una piazza naturalmente si incontrano e sono destinate a convivere in un rapporto di reciproco scambio.

    Partecipazione libera.

  • giovedì 16 settembre
  • GIOVEDÌ 16 SETTEMBRE - Salone Estense  - via Sacco n. 5 - Varese

    NATURE URBANE incontra InnoVA (Aspettando il festival)

    CITTA' SOSTENIBILI. VARESE GUARDA AL FUTURO

    Con: Stefano Besseghini – presidente di ARERA, Autorità di Regolazione per Energia Reti Ambiente|Lodovico Migliore – architetto e urbanista, docente del Politecnico di Milano | Giorgio Ghiringhelli – docente della Scuola di Ingegneria Industriale della LIUC Università Carlo Cattaneo

    Salone Estense – Palazzo Estense (via Sacco n. 5)

    ore 17.30

    Nel 2050, secondo i dati dell’Onu, due terzi della popolazione mondiale risiederanno nelle aree urbane. Occorre, già da oggi, ragionare su un modello di sviluppo delle città del Terzo Millennio che punti al miglioramento complessivo della qualità della vita dei cittadini attraverso l’innovazione e la sostenibilità. Tema trasversale che si connette intimamente con gli ambiti organizzativi, urbanistici, di produzione e fruizione dell’energia e del sistema della mobilità che devono, di concerto, concorrere allo sviluppo e alla crescita delle realtà urbane, punto nevralgico dello sviluppo economico e sociale dei territori.

    Organizzazione a cura dell’Osservatorio IULM sulla Comunicazione Pubblica e il Public Branding diretto dal Prof. Stefano Rolando.

    L’evento è inserito nel piano strategico del progetto InnoVA per il recupero dell’area “ex scuola De Amicis”, Valle Olona.

    Intervengono esponenti del mondo pubblico, della formazione, dell’urbanistica e dell’impresa.

    Partecipazione libera.

    GREEN PASS obbligatorio.

  • sabato 18 settembre
  • SABATO 18 SETTEMBRE - Parco di Villa Toeplitz  - Sant'Ambrogio, Via G.B. Vico n. 46

    Alberi 3.0

    parco di Villa Toeplitz (via G.B. Vico n. 46)

    ore 17.00

    Inaugurazione installazione permanente

    Format performativo digitale itinerante negli spazi verdi, ideato e costruito appositamente per il festival del Paesaggio negli spazi naturali di Villa Toeplitz.

    La proposta sviluppa, in forma inedita, un viaggio sonoro immersivo nel paesaggio, permettendo di riscoprire la bellezza nascosta in ciò che ci circonda e che, insieme a noi, ascolta e respira. Spunti poetici, narrazioni, suoni e musica accompagnano il pubblico in un attraversamento sensibile dei luoghi, offrendo momenti suggestivi di forte intimità tra lo spettatore e gli elementi naturali e antropici che lo circondano.
    Il format è totalmente automatizzato: attraverso il proprio cellulare (o altro device digitale) dotato di connessione Internet, fotocamera e auricolari, lo spettatore può vivere l’esperienza in piena autonomia e in solitudine, seppur al fianco di tutti coloro con i quali vorrà condividerla.

    Composizione nello spazio: Michele Losi | Drammaturgia: Sofia Bolognini, Michele Losi |
    Suoni: Luca Maria Baldini, Diego Dioguardi | Produzione: Pleiadi, Campsirago Residenza in collaborazione con Bepart

  • SABATO 18, DOMENICA 19 E LUNEDÌ 20 SETTEMBRE - Palazzo Estense  - Centro città, Via Luigi Sacco, 5 - Varese

    INCONTRI DI LUCE

    Apparizioni dantesche nella città

    Un itinerario fisico e intellettuale di sei tappe per illuminare la città con apparizioni laser attraverso le parole di Dante, nell’anno delle celebrazioni in occasione dei settecento anni dalla morte del Poeta.

    Con il contributo di Enzo R. Laforgia, Pietro Pirelli, Giuseppe e Marcello Zagaria.

     

    Palazzo Estense, via Sacco n. 5

    dalle ore 20.00 alle ore 23.00

     

    «I’ mi sobbarco», Purgatorio, VI, 135

    Il luogo del governo cittadino richiama alla mente di tutti il dovere morale e civile che ciascuno dovrebbe sentire nel farsi carico del bene comune.

    Partecipazione libera

  • domenica 19 settembre
  • DOMENICA 19 SETTEMBRE - Villa Panza  - Piazza Litta n. 1

    PASSEGGIATA FILOSOFICA

    Percorso filosofico per stimolare riflessioni sui temi del festival

    ritrovo Giardini Estensi (via Sacco n. 5); arrivo parco di Villa Panza (piazza Litta n. 1)*

    ore 16.00

    * in caso di maltempo ritrovo Salone Estense (via Sacco n. 5); arrivo Sala Montanari (via dei Bersaglieri n. 1)

    La filosofia e il camminare condividono una condizione essenziale: si possono scoprire cose nuove o vedere diversamente le stesse cose solo spostando il proprio baricentro e imparando a governare la semi-sospensione del corpo e della mente che ogni passo e ogni domanda provocano. Non ci si muove e non ci si trasforma se non passando attraverso equilibri instabili, tra salite e discese, tra percorsi già battuti e sentieri ancora da aprire, mentre l’orizzonte si sposta con l’osservatore.

    A cura del filosofo e scrittore Andrea Colamedici (co-fondatore di TLON, scuola permanente di filosofia e immaginazione).

    Ritrovo 15 minuti prima dell’orario indicato.

    Prenotazione obbligatoria. Per prenotare clicca qui.

  • DOMENICA 19 SETTEMBRE - Parco di Villa Mirabello  - Varese, Centro città, Piazza Motta n. 4

    L’ARTE CHE CREA IL PAESAGGIO

    Confronto di approfondimento sull'incontro tra arte e paesaggio

    parco di Villa Mirabello (piazza Motta n. 4)*

    ore 18.30

    * in caso di maltempo Salone Estense (via Sacco n. 5)

    Il pensiero sullo sviluppo delle città è sempre stato prerogativa di architetti, paesaggisti, botanici, ingegneri… Eppure, negli ultimi decenni, gli artisti contemporanei hanno varcato le soglie di musei, gallerie e teatri per entrare maggiormente in contatto con gli spazi della vita quotidiana delle persone. Il loro lavoro rigenera spazi, coinvolge comunità, accompagna nella rielaborazione dei conflitti, educa alla bellezza e assume un ruolo sempre più centrale nei processi di trasformazione delle città, dal punto di vista materiale ma anche simbolico e identitario. E allora, come l’arte può contribuire alla costruzione della città del futuro?

    Intervengono:| Pietro Pirelli – artista | Giorgio Vicentini – artista | Livia Paola di Chiara – artista | Cristina Vannini – membro del Consiglio internazionale di Europa Nostra e Presidente della giuria di European Heritage Awards/ Europa Nostra Awards | Anna Moro, Docente Politecnico di Milano-Sezione DAStU

    Modera: Erika La Rosa, giornalista

  • SABATO 18, DOMENICA 19 E LUNEDÌ 20 SETTEMBRE - Palazzo Estense  - Centro città, Via Luigi Sacco, 5 - Varese

    INCONTRI DI LUCE

    Apparizioni dantesche nella città

    Un itinerario fisico e intellettuale di sei tappe per illuminare la città con apparizioni laser attraverso le parole di Dante, nell’anno delle celebrazioni in occasione dei settecento anni dalla morte del Poeta.

    Con il contributo di Enzo R. Laforgia, Pietro Pirelli, Giuseppe e Marcello Zagaria.

     

    Palazzo Estense, via Sacco n. 5

    dalle ore 20.00 alle ore 23.00

     

    «I’ mi sobbarco», Purgatorio, VI, 135

    Il luogo del governo cittadino richiama alla mente di tutti il dovere morale e civile che ciascuno dovrebbe sentire nel farsi carico del bene comune.

    Partecipazione libera

  • DOMENICA 19 SETTEMBRE - Parco di Villa Mirabello  - Varese, Centro città, Piazza Motta n. 4

    IL PAESE DELLE FACCE GONFIE – PRIMA NAZIONALE

    Un monologo agrodolce per un evitabile disastro ambientale

    parco di Villa Mirabello (piazza Motta n. 4)*

    ore 20.30

    * in caso di maltempo Salone Estense (via Sacco n. 5)

    Di Paolo Bignami | Con Stefano Panzeri | Dramaturg Chiara Boscaro | Regia Marco Di Stefano | Assistente alla regia Cristina Campochiaro | Responsabile tecnico Enzo Biscardi

    Progetto: La Confraternita del Chianti | Una produzione Associazione Interdisciplinare delle Arti| con il sostegno del MIBACT | con il sostegno di Teatro In folio/Residenza Carte Vive |Testo Vincitore del Mario Fratti Award 2017 (New York, USA)

    Alcuni avvenimenti restano nella memoria personale e collettiva in modo indelebile e possono segnare la propria visione del mondo. Nel luglio di tanti anni fa io e altri bambini guardavamo il cielo nel timore che la nube tossica partita da Seveso potesse passare di lì. Era il 1976 e i disastri ambientali che seguirono troppo spesso hanno ricordato quanto accaduto a Seveso.

    “Il paese delle facce gonfie” racconta un disastro ambientale che avrebbe potuto essere evitato se si fosse dato ascolto a chi aveva a cuore la salute della gente. La voce è quella di un uomo che vorrebbe tornare bambino, quando le nuvole gli passavano sopra la testa ed erano desideri che aspettavano di prendere forma. La storia, i luoghi e i personaggi sono di fantasia, ma tornano alla mente gli eventi che hanno danneggiato e continuano a danneggiare salute e ambiente, a testimoniare che poco si è imparato negli anni

    Paolo Bignami

    Prenotazione obbligatoria. Per prenotare clicca qui.

  • lunedì 20 settembre
  • DA LUNEDÌ 20 A VENERDÌ 24 SETTEMBRE E SABATO 25 SETTEMBRE - Parco Mantegazza  - Via Monguelfo

    ESSERI LIEVI 2021 – RESIDENZA D’ARTISTA

    Continua la collaborazione tra NATURE URBANE e HABITAT_Scenari Possibili, il progetto nato nel 2014 nella zona della Martesana che porta le arti contemporanee nei luoghi pubblici, nei parchi, nelle piazze e lungo i corsi d’acqua.

    Il festival 2021 ospita nuovamente l’artista visuale Livia Paola Di Chiara per la realizzazione di un’opera d’arte pubblica site-specific all’interno del parco Mantegazza, un’estensione dell’opera ESSERI LIEVI realizzata nell’anno 2020 nel parco di Villa Baragiola.

    Dal 20 al 24 settembre il pubblico può assistere al processo di creazione dell’artista, offrire spunti e suggestioni e rendersi simbolicamente protagonista dell’atto trasformativo, facendo dell’arte visuale un’occasione di incontro, riflessione e presa di coscienza del valore dei luoghi.

    L’opera d’arte diventerà patrimonio comune della città.

    DA LUNEDÌ 20 A VENERDÌ 24 SETTEMBRE

    parco Mantegazza (via Monguelfo)*

    dalle ore 10.00 alle ore 18.00

    Lavori

    * in caso di maltempo dépendance Castello di Masnago, via Cola di Rienzo n. 42

    SABATO 25 SETTEMBRE

    parco Mantegazza (via Monguelfo)*

    ore 11.00

    Inaugurazione di ESSERI LIEVI 2021

    * in caso di maltempo Sala Conferenze del Castello di Masnago, via Cola di Rienzo n. 42

    Un terzo seme di tarassaco valica il confine del parco di Villa Baragiola e si radica su una parete scoscesa di parco Mantegazza, imitando l’estetica e il comportamento della pianta e adattandosi al luogo in cui si colloca. L’azione di oltrepassare lo spazio chiuso e di dislocarsi in un altro ambiente pone l’osservatore davanti ad un’evidenza: i margini entro i quali siamo portati ad agire altro non sono che delimitazioni alle quali il resto degli esseri viventi non risponde poiché non le riconosce come tali.

    Il progetto di curatela è affidato all’Associazione Culturale ILINX, che da anni sviluppa, organizza e gestisce il progetto HABITAT_Scenari Possibili, in collaborazione con Regione Lombardia.

  • SABATO 18, DOMENICA 19 E LUNEDÌ 20 SETTEMBRE - Palazzo Estense  - Centro città, Via Luigi Sacco, 5 - Varese

    INCONTRI DI LUCE

    Apparizioni dantesche nella città

    Un itinerario fisico e intellettuale di sei tappe per illuminare la città con apparizioni laser attraverso le parole di Dante, nell’anno delle celebrazioni in occasione dei settecento anni dalla morte del Poeta.

    Con il contributo di Enzo R. Laforgia, Pietro Pirelli, Giuseppe e Marcello Zagaria.

     

    Palazzo Estense, via Sacco n. 5

    dalle ore 20.00 alle ore 23.00

     

    «I’ mi sobbarco», Purgatorio, VI, 135

    Il luogo del governo cittadino richiama alla mente di tutti il dovere morale e civile che ciascuno dovrebbe sentire nel farsi carico del bene comune.

    Partecipazione libera

  • martedì 21 settembre
  • MARTEDI' 21 SETTEMBRE - Santa Maria del Monte, XIV cappella

    THE ORLANDO CONSORT: THE ROSE, THE LILY, AND THE WHORTLEBERRY

    Rappresentazioni musicali medievali e rinascimentali di giardini e orticoltura

    Santa Maria del Monte, XIV Cappella*

    ore 19.00

    * in caso di maltempo: ritrovo alla Fontana del Mosè; concerto in Santuario

    Tutta l’Europa medievale e rinascimentale ha esaltato la bellezza della natura. I fiori, i frutti, le vallate, i grandi alberi, i cieli azzurri, le acque cristalline, i giardini sono gli indiscussi protagonisti dei poemi cavallereschi, dei dipinti e di migliaia e migliaia di canti, che dai Trovatori e Trovieri hanno attraversato tutto il Medioevo fino al Rinascimento. Il concerto dell’Orlando Consort è uno spaccato di ciò che la natura è stata per secoli: una parte incontaminata del mondo, una bellezza suprema rivelatrice della perfezione divina, lo sfondo imprescindibile di amori, passioni, guerre, ma anche il simbolo della fatica e del sudore della fronte e degli imperscrutabili disegni celesti che a volte premiano e a volte puniscono il lavoro dell’uomo.

    Voci: Matthew Venner, contralto | Mark Dobell, tenore | Angus Smith, tenore | Donald Greig, baritono

    In collaborazione con: Stagione musicale del Comune di Varese

    Direzione artistica: Maestro Fabio Sartorelli

    Ritrovo 15 minuti prima dell’orario indicato.

    Si consigliano abbigliamento comodo e calzature adeguate.

    Prenotazione obbligatoria. Per prenotare clicca qui.

    Per scaricare il programma del concerto clicca qui

  • MARTEDÌ 21 SETTEMBRE - Santa Maria del Monte, XIV cappella

    INCONTRI DI LUCE

    Apparizioni dantesche nella città

    Un itinerario fisico e intellettuale di sei tappe per illuminare la città con apparizioni laser attraverso le parole di Dante, nell’anno delle celebrazioni in occasione dei settecento anni dalla morte del Poeta.

    Con il contributo di Enzo R. Laforgia, Pietro Pirelli, Giuseppe e Marcello Zagaria.

     

    Santa Maria del Monte, Fontana del Mosè

    dalle ore 20.00 alle ore 23.00

     

    «perché non sali il dilettoso monte?», Inferno, I, 77

    La salita al Sacro Monte, tradizionale luogo di pellegrinaggio scandito dalle sue cappelle barocche in cui sono rappresentati i cosiddetti Misteri del Rosario, non poteva che suggerire l’analogia con il «dilettoso monte» verso cui tenta di indirizzarsi il pellegrino Dante all’inizio del suo viaggio poetico e spirituale.

    Partecipazione libera

  • mercoledì 22 settembre
  • MERCOLEDÌ 22 E GIOVEDÌ 23 SETTEMBRE - Piazza della Repubblica

    INCONTRI DI LUCE

    Apparizioni dantesche nella città

    Un itinerario fisico e intellettuale di sei tappe per illuminare la città con apparizioni laser attraverso le parole di Dante, nell’anno delle celebrazioni in occasione dei settecento anni dalla morte del Poeta.

    Con il contributo di Enzo R. Laforgia, Pietro Pirelli, Giuseppe e Marcello Zagaria.

     

    Piazza della Repubblica

    dalle ore 20.00 alle ore 23.00

     

    «Voi credete forse che siamo esperti d’esto loco; ma noi siam peregrin come voi siete», Purgatorio, II, 61-63.

    La piazza, uno spazio immenso ereditato dal passato e oggi specchio delle trasformazioni sociali e culturali in atto, ci ricorda che ognuno di noi è straniero e migrante e che i luoghi che attraversiamo nel corso delle nostre esistenze non sono mai di nostra esclusiva proprietà.

    Partecipazione libera

  • MERCOLEDÌ 22 SETTEMBRE E GIOVEDÌ 23 SETTEMBRE - Piazza della Repubblica

    SILENZIOSE TRACCE

    Una passeggiata performativa alla riscoperta della città

    piazza della Repubblica

    ore 20.30

    Silenziose tracce è un’occasione unica di attraversare Varese in modo inedito: nell’assoluto silenzio. I partecipanti, dotati di cuffie antirumore e guidati da una performer, saranno condotti in un percorso di riscoperta della città in modo extraquotidiano, per ridare significato allo spazio che li circonda e a riappropriarsi del proprio ambiente. L’esperienza vuol piantare il seme di una nuovo rapporto tra cittadino e paesaggio e di una rinnovata sensazione di non essere da soli, di essere una comunità che cammina, in silenziosa ammirazione.

    Di e con Serena Crocco | Vincitore di Bando CU(ltu)RA 2020 (Padova)

    Ritrovo 15 minuti prima dell’orario indicato

    Prenotazione obbligatoria. Per prenotare clicca qui.

  • giovedì 23 settembre
  • MERCOLEDÌ 22 E GIOVEDÌ 23 SETTEMBRE - Piazza della Repubblica

    INCONTRI DI LUCE

    Apparizioni dantesche nella città

    Un itinerario fisico e intellettuale di sei tappe per illuminare la città con apparizioni laser attraverso le parole di Dante, nell’anno delle celebrazioni in occasione dei settecento anni dalla morte del Poeta.

    Con il contributo di Enzo R. Laforgia, Pietro Pirelli, Giuseppe e Marcello Zagaria.

     

    Piazza della Repubblica

    dalle ore 20.00 alle ore 23.00

     

    «Voi credete forse che siamo esperti d’esto loco; ma noi siam peregrin come voi siete», Purgatorio, II, 61-63.

    La piazza, uno spazio immenso ereditato dal passato e oggi specchio delle trasformazioni sociali e culturali in atto, ci ricorda che ognuno di noi è straniero e migrante e che i luoghi che attraversiamo nel corso delle nostre esistenze non sono mai di nostra esclusiva proprietà.

    Partecipazione libera

  • MERCOLEDÌ 22 SETTEMBRE E GIOVEDÌ 23 SETTEMBRE - Piazza della Repubblica

    SILENZIOSE TRACCE

    Una passeggiata performativa alla riscoperta della città

    piazza della Repubblica

    ore 20.30

    Silenziose tracce è un’occasione unica di attraversare Varese in modo inedito: nell’assoluto silenzio. I partecipanti, dotati di cuffie antirumore e guidati da una performer, saranno condotti in un percorso di riscoperta della città in modo extraquotidiano, per ridare significato allo spazio che li circonda e a riappropriarsi del proprio ambiente. L’esperienza vuol piantare il seme di una nuovo rapporto tra cittadino e paesaggio e di una rinnovata sensazione di non essere da soli, di essere una comunità che cammina, in silenziosa ammirazione.

    Di e con Serena Crocco | Vincitore di Bando CU(ltu)RA 2020 (Padova)

    Ritrovo 15 minuti prima dell’orario indicato

    Prenotazione obbligatoria. Per prenotare clicca qui.

  • venerdì 24 settembre
  • VENERDÌ 24 E SABATO 25 SETTEMBRE - Tribunale di Varese  - Piazza Cacciatori delle Alpi

    INCONTRI DI LUCE

    Apparizioni dantesche nella città

    Un itinerario fisico e intellettuale di sei tappe per illuminare la città con apparizioni laser attraverso le parole di Dante, nell’anno delle celebrazioni in occasione dei settecento anni dalla morte del Poeta.

    Con il contributo di Enzo R. Laforgia, Pietro Pirelli, Giuseppe e Marcello Zagaria.

     

    Tribunale di Varese, piazza Cacciatori delle Alpi

    dalle ore 20.00 alle ore 23.00

     

    «Giustizia, la quale ordina noi ad amare e operare dirittura in tutte cose», Convivio, IV, XVII, 6

    La sede del Tribunale impone inevitabilmente il riferimento all’esercizio e all’applicazione della Giustizia e ai significati cui questa parola oggi rimanda.

    Partecipazione libera

  • VENERDÌ 24 SETTEMBRE - Centro Congressi Ville Ponti  - Villa Napoleonica, piazza Litta n. 2

    CRISI CLIMATICA E AMBIENTALE: IN ATTESA DELLA SVOLTA VERDE

    A cura di Luca Mercalli - Società Meteorologica Italiana, giornalista scientifico

    Centro Congressi Ville Ponti – Villa Napoleonica, piazza Litta n. 2

    ore 20.30

    L’estate 2021 ha sfornato una sequenza di eventi meteorologici da record, dai 50 gradi in Canada alle alluvioni in Germania, dai 49 gradi in Sicilia agli incendi in Grecia. Il 9 agosto l’ONU-IPCC ha pubblicato il sesto rapporto sul clima globale definito dal Segretario Generale Antonio Guterres “un codice rosso per l’Umanità”. Eppure tutti questi avvertimenti non sembrano ancora sufficienti ad attivare quella svolta verde che dovrebbe salvare noi e soprattutto le generazioni più giovani dalla catastrofe climatica.

    Luca Mercalli, climatologo, presiede la Società Meteorologica Italiana, la più antica associazione nazionale che si occupa dell’atmosfera dal 1865. È docente di sostenibilità ambientale all’Università di Torino-SSST, ha condotto oltre 2500 conferenze, ha collaborato a programmi televisivi. Scrive per Il Fatto Quotidiano dopo aver lavorato per La Repubblica e La Stampa. Tra i suoi libri: Non c’è più tempo (Einaudi), Prepariamoci (Chiarelettere), Salire in montagna (Einaudi), Il clima che cambia (BUR).

    Moderatore: Michele Mancino, vicedirettore di VareseNews

    Prenotazione obbligatoria. Per prenotare clicca qui.

    GREEN PASS obbligatorio.

  • sabato 25 settembre
  • DA LUNEDÌ 20 A VENERDÌ 24 SETTEMBRE E SABATO 25 SETTEMBRE - Parco Mantegazza  - Via Monguelfo

    ESSERI LIEVI 2021 – RESIDENZA D’ARTISTA

    Continua la collaborazione tra NATURE URBANE e HABITAT_Scenari Possibili, il progetto nato nel 2014 nella zona della Martesana che porta le arti contemporanee nei luoghi pubblici, nei parchi, nelle piazze e lungo i corsi d’acqua.

    Il festival 2021 ospita nuovamente l’artista visuale Livia Paola Di Chiara per la realizzazione di un’opera d’arte pubblica site-specific all’interno del parco Mantegazza, un’estensione dell’opera ESSERI LIEVI realizzata nell’anno 2020 nel parco di Villa Baragiola.

    Dal 20 al 24 settembre il pubblico può assistere al processo di creazione dell’artista, offrire spunti e suggestioni e rendersi simbolicamente protagonista dell’atto trasformativo, facendo dell’arte visuale un’occasione di incontro, riflessione e presa di coscienza del valore dei luoghi.

    L’opera d’arte diventerà patrimonio comune della città.

    DA LUNEDÌ 20 A VENERDÌ 24 SETTEMBRE

    parco Mantegazza (via Monguelfo)*

    dalle ore 10.00 alle ore 18.00

    Lavori

    * in caso di maltempo dépendance Castello di Masnago, via Cola di Rienzo n. 42

    SABATO 25 SETTEMBRE

    parco Mantegazza (via Monguelfo)*

    ore 11.00

    Inaugurazione di ESSERI LIEVI 2021

    * in caso di maltempo Sala Conferenze del Castello di Masnago, via Cola di Rienzo n. 42

    Un terzo seme di tarassaco valica il confine del parco di Villa Baragiola e si radica su una parete scoscesa di parco Mantegazza, imitando l’estetica e il comportamento della pianta e adattandosi al luogo in cui si colloca. L’azione di oltrepassare lo spazio chiuso e di dislocarsi in un altro ambiente pone l’osservatore davanti ad un’evidenza: i margini entro i quali siamo portati ad agire altro non sono che delimitazioni alle quali il resto degli esseri viventi non risponde poiché non le riconosce come tali.

    Il progetto di curatela è affidato all’Associazione Culturale ILINX, che da anni sviluppa, organizza e gestisce il progetto HABITAT_Scenari Possibili, in collaborazione con Regione Lombardia.

  • SABATO 25 SETTEMBRE E DOMENICA 26 SETTEMBRE - Parco di Villa Baragiola  - Masnago, Via Caracciolo n. 46

    ALBERI MAESTRI KIDS

    SABATO 25 SETTEMBRE

    parco di Villa Baragiola (via Caracciolo n. 46)

    ore 15.00 e ore 17.00 (partenze gruppi ore 15.00, 15.20, 15.40, 17.00, 17.20, 17.40)

    DOMENICA 26 SETTEMBRE

    parco di Villa Baragiola (via Caracciolo n. 46)

    ore 11.00 e ore 15.00 (partenze gruppi ore 11.00, 11.20, 11.40, 15.00, 15.20, 15.40)

    Alberi Maestri Kids è un viaggio di iniziazione, un percorso performativo e sensoriale rivolto a un pubblico a partire dai 4 anni. Utilizzando le tecniche del teatro immersivo, momenti di incontro con esseri straordinari, suoni registrati con il sistema bi-neurale e restituiti in cuffia, i bambini sono portati a vivere un’esperienza straordinaria, in cui la fascinazione performativa si mescola ad una vera e propria esperienza personale.

    Guidato da un accompagnat(t)ore il pubblico, dotato di cuffie stereofoniche, scopre la vita degli alberi e della comunità del bosco, vive un’intensa esperienza che lo conduce verso una consapevolezza empatica ed emozionale della straordinaria comunità delle piante e degli alberi, gli esseri viventi più antichi del pianeta che, come grandi giganti, assistono al passaggio delle generazioni, alla precessione degli equinozi, alle ere glaciali, così come al movimento di un piccolo insetto sulla loro corteccia.

    Attraverso piccole prove, sguardi e ascolto, i partecipanti compiono un percorso di scoperta del mondo degli alberi per giungere, infine, a incontrare il grande Albero degli alberi, E qui, la vita ricomincerà …

    Soggetto e regia Michele Losi | Drammaturgia Sofia Bolognini e Michele Losi| Soundscape e musiche Luca Maria Baldini e Diego Dioguardi | Costumi Stefania Coretti | Sculture in scena Elena Brambilla e David Zuazola | Supervisione alle azioni Anna Fascendini | Supervisione al testo Claudia Saracchi | Il main theme musicale è di Michele Losi | Editing Michele Losi, Sofia Bolognini, Diego Dioguardi | In scena Anna Fascendini, Sofia Bolognini, Michele Losi, Arianna Losi, Noemi Bresciani | Produzione Pleiadi, Campsirago Residenza | Sponsor tecnico Fratelli Ingegnoli

    Con Stefano Pirovano, Benedetta Brambilla e Sara Milani

    Durata: 60 minuti

    Ritrovo 15 minuti prima dell’orario indicato

    Prenotazione obbligatoria. Per prenotare clicca qui.

  • SABATO 25 SETTEMBRE - Parco di Villa Mirabello  - Varese, Centro città, Piazza Motta n. 4

    L’Arte del prendersi cura

    Confronto di approfondimento sul ruolo della cultura per la cura del territorio

    parco di Villa Mirabello (piazza Motta n.4)*

    ore 18.30

    * in caso di maltempo Sala Matrimoni, Palazzo Estense (via Sacco n. 5 – 1P)

    Prima di ogni altra cosa, ecologia significa equilibrio. Il rapporto tra uomo e ambiente, tra uomo e natura, sta al centro delle riflessioni sul cambiamento climatico e anche al centro della riflessione degli artisti. Nuove pratiche e addirittura nuove professionalità artistiche si sono fatte strada nel panorama culturale degli ultimi anni: professionisti della cultura impegnati quotidianamente nel prendersi cura dei territori. Ma cosa possono fare, veramente, gli artisti? Quale il loro ruolo nella “battaglia del nostro tempo”?

    Intervengono: Michele Losi – direttore artistico di Campsirago Residenza e di Pleiadi | Chiara Boscaro – Dramaturg di Facce Gonfie – La confraternita del Chianti| Valentina Minazzi – Vicepresidente Legambiente Lombardia | Antonella Buonopane – Referente Provinciale Libera Varese | Stefano Beghi – direttore artistico di Spazio Yak Karakorum | Luigi D’Elia, autore, attore, scenografo

    Modera: Nicolas Ceruti, Presidente Associazione ETRE.

  • VENERDÌ 24 E SABATO 25 SETTEMBRE - Tribunale di Varese  - Piazza Cacciatori delle Alpi

    INCONTRI DI LUCE

    Apparizioni dantesche nella città

    Un itinerario fisico e intellettuale di sei tappe per illuminare la città con apparizioni laser attraverso le parole di Dante, nell’anno delle celebrazioni in occasione dei settecento anni dalla morte del Poeta.

    Con il contributo di Enzo R. Laforgia, Pietro Pirelli, Giuseppe e Marcello Zagaria.

     

    Tribunale di Varese, piazza Cacciatori delle Alpi

    dalle ore 20.00 alle ore 23.00

     

    «Giustizia, la quale ordina noi ad amare e operare dirittura in tutte cose», Convivio, IV, XVII, 6

    La sede del Tribunale impone inevitabilmente il riferimento all’esercizio e all’applicazione della Giustizia e ai significati cui questa parola oggi rimanda.

    Partecipazione libera

  • SABATO 25 SETTEMBRE - Parco di Villa Mirabello  - Varese, Centro città, Piazza Motta n. 4

    TARZAN RAGAZZO SELVAGGIO

    Molto liberamente ispirato a "Tarzan of the Apes" di Edgar Rice Burroughs

    parco di Villa Mirabello (piazza Motta n.4)*

    ore 20.30

    * in caso di maltempo Tensostruttura dei Giardini Estensi (via Sacco n.5)

    Di Francesco Niccolini e Luidi D’Elia | Con Luigi D’Elia | Regia di Francesco Niccolini e Luigi D’Elia | Spazio scenico Deni Bianco e Luigi D’Elia | Luci Paolo Mongelli | Organizzazione Francesca Vetrano e Sabrina Cocco.

    Una coproduzione Teatri di Bari e INTI con il sostegno di Giallo Mare Minimal Teatro Empoli nell’ambito del progetto “Residenze” Art. 43 Mibact-Regione Toscana.

    Esistono pochi casi reali di bambini cresciuti da soli nella natura o allevati dagli animali. È accaduto che siano stati cresciuti da lupi, cani, scimmie, animali della savana. Le loro storie si perdono nel tempo tra cronaca e leggenda, ma grazie al dono del teatro si fa esistere per un’ora la storia di un bambino rimasto orfano nella foresta del Congo e cresciuto volando da un albero all’altro come le scimmie. “Tarzan” era lo strano verso che facevano le scimmie per chiamarlo; nella loro lingua voleva dire “pelle bianca”. Con il più grande amore per il mistero intoccabile della crescita, Tarzan ragazzo selvaggio si libera della tradizione hollywoodiana. La base del racconto teatrale è Tarzan of the Apes di Edgar Rice Burroughs. Il primo romanzo dell’infinita saga di Tarzan (scritto poco prima dello scoppio della Grande Guerra) si mescola alla scrittura scolpita nel legno dei due autori, ma anche a Il Ragazzo selvaggio di Truffaut, Cuore di tenebra di Conrad e alla Londra povera e disperata descritta da Jack London nel suo Il popolo dell’abisso.

    Spettacolo teatrale adatto ad un pubblico dagli 11 anni.

    Prenotazione obbligatoria. Per prenotare clicca qui.

  • domenica 26 settembre
  • SABATO 25 SETTEMBRE E DOMENICA 26 SETTEMBRE - Parco di Villa Baragiola  - Masnago, Via Caracciolo n. 46

    ALBERI MAESTRI KIDS

    SABATO 25 SETTEMBRE

    parco di Villa Baragiola (via Caracciolo n. 46)

    ore 15.00 e ore 17.00 (partenze gruppi ore 15.00, 15.20, 15.40, 17.00, 17.20, 17.40)

    DOMENICA 26 SETTEMBRE

    parco di Villa Baragiola (via Caracciolo n. 46)

    ore 11.00 e ore 15.00 (partenze gruppi ore 11.00, 11.20, 11.40, 15.00, 15.20, 15.40)

    Alberi Maestri Kids è un viaggio di iniziazione, un percorso performativo e sensoriale rivolto a un pubblico a partire dai 4 anni. Utilizzando le tecniche del teatro immersivo, momenti di incontro con esseri straordinari, suoni registrati con il sistema bi-neurale e restituiti in cuffia, i bambini sono portati a vivere un’esperienza straordinaria, in cui la fascinazione performativa si mescola ad una vera e propria esperienza personale.

    Guidato da un accompagnat(t)ore il pubblico, dotato di cuffie stereofoniche, scopre la vita degli alberi e della comunità del bosco, vive un’intensa esperienza che lo conduce verso una consapevolezza empatica ed emozionale della straordinaria comunità delle piante e degli alberi, gli esseri viventi più antichi del pianeta che, come grandi giganti, assistono al passaggio delle generazioni, alla precessione degli equinozi, alle ere glaciali, così come al movimento di un piccolo insetto sulla loro corteccia.

    Attraverso piccole prove, sguardi e ascolto, i partecipanti compiono un percorso di scoperta del mondo degli alberi per giungere, infine, a incontrare il grande Albero degli alberi, E qui, la vita ricomincerà …

    Soggetto e regia Michele Losi | Drammaturgia Sofia Bolognini e Michele Losi| Soundscape e musiche Luca Maria Baldini e Diego Dioguardi | Costumi Stefania Coretti | Sculture in scena Elena Brambilla e David Zuazola | Supervisione alle azioni Anna Fascendini | Supervisione al testo Claudia Saracchi | Il main theme musicale è di Michele Losi | Editing Michele Losi, Sofia Bolognini, Diego Dioguardi | In scena Anna Fascendini, Sofia Bolognini, Michele Losi, Arianna Losi, Noemi Bresciani | Produzione Pleiadi, Campsirago Residenza | Sponsor tecnico Fratelli Ingegnoli

    Con Stefano Pirovano, Benedetta Brambilla e Sara Milani

    Durata: 60 minuti

    Ritrovo 15 minuti prima dell’orario indicato

    Prenotazione obbligatoria. Per prenotare clicca qui.

  • DOMENICA 26 SETTEMBRE - Palazzo Estense  - Centro città, Via Luigi Sacco, 5 - Varese

    INCONTRI DI LUCE

    Apparizioni dantesche nella città

    Un itinerario fisico e intellettuale di sei tappe per illuminare la città con apparizioni laser attraverso le parole di Dante, nell’anno delle celebrazioni in occasione dei settecento anni dalla morte del Poeta.

    Con il contributo di Enzo R. Laforgia, Pietro Pirelli, Giuseppe e Marcello Zagaria.

     

    Cortile d’onore di Palazzo Estense, via Sacco n. 5

    ore 20.30, 21.00, 21.30, 22.00

     

    «E quindi uscimmo a riveder le stelle», Inferno, XXXIV, 139

    L’ingresso nei Giardini Estensi e l’uscita dal quotidiano e consueto rumore vorrebbe aprire le porte alla speranza in un futuro migliore (e mai, come in questo nostro tempo, ne abbiamo bisogno): il giardino è “paradiso”, in senso letterale e metaforico. Qui l’artista Pietro Pirelli termina il viaggio e l’esperienza con una performance musicale e visiva:

    ARPA DI LUCE

    Installazione di suoni e visioni che coniuga lo strumento musicale e la scultura di luce, ideata e realizzata da Pietro Pirelli e Giampietro Grossi. Un’invenzione, ma anche un’opera d’arte, che negli anni ha girato il mondo facendo riverberare suono e luce nei contesti più diversi, dalle strade di Mumbai ai templi buddisti in Corea, e permette di interpretare poeticamente uno spazio rendendo a sua volta l’ambiente che lo ospita un grande strumento musicale.

    La partecipazione ad INCONTRI DI LUCE è libera ad esclusione della performance finale.

    ARPA DI LUCE per la quale è obbligatoria la prenotazione.

    Per prenotare clicca qui.

Questo sito utilizza i cookie per offrire l'esperienza web migliore possibile. Proseguendo e utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.