The Orlando Consort

The Orlando Consort

Formato nel 1988 dall’Early Music Network of Great Britain, Orlando Consort ha raggiunto rapidamente la reputazione di uno degli ensemble più esperti e accreditati di un ampio repertorio che abbraccia un periodo storico compreso tra il 1050 e il 1550.
La loro peculiarità risiede nella felice combinazione di immaginazione creativa e un nuovo approccio metodologico: l’originalità dei programmi unita a una solida tecnica vocale hanno collocato il Consort tra i leader di questo segmento della storia della musica.
La formazione si è esibita in molti importanti festival britannici (inclusi i BBC Proms e l’Edinburgh International Festival) e in anni recenti in Francia, Olanda, Italia, Belgio, Germania, Svezia, Polonia, Repubblica Ceca, Estonia, Stati Uniti e Canada, Singapore, Giappone, Grecia, Russia, Austria, Slovenia, Portogallo, Spagna e Sud America.
La discografia di Orlando Consort – per Saydisc, Metronome, Linn, Deutsche Grammophon e Harmonia Mundi USA – include una collezione di musiche di John Dunstaple e The Call of the Phoenix, che sono state selezionate quali “Migliore Cd di musica antica dell’anno” dalla Rivista Gramophone rispettivamente negli anni 1996 e 2003. I loro Cd dei lavori di Compère, Machaut, Ockeghem,Josquin, Popes and Anti-Popes, Saracen and Dove e Passion sono stati a loro volta menzionati. La pubblicazione del 2008 della Messe de Notre Dame di Machaut e Scattered Rhymes, un nuovo lavoro del giovane compositore britannico Tarik O’Regan e registrato insieme all’Estonian Philharmonic Chamber Choir, sono stati selezionati per il Premio della BBC Music Magazine Award.
Il Consort sta proseguendo nel completamento di un’integrale per Hyperion di tutti i lavori vocali di Guillaume de Machaut; la prima pubblicazione (Le Voir Dit) è stata menzionata dalla critica del New York Times come una delle migliori pubblicazioni classiche in Cd del 2013 e da allora si sono succedute altre 7 registrazioni molto apprezzate. Ancora su etichetta Hyperion sono state pubblicate un’antologia di musica di Loyset Compère, una raccolta di musica inglese del XIV secolo e un’antologia di canzoni di Guillaume Dufay.
Le performance di Orlando Consort contemplano anche la sfera della musica contemporanea e dell’improvvisazione: a oggi hanno eseguito oltre 30 prime mondiali e hanno stretto collaborazioni con il gruppo jazz Perfect Houseplants e, per un progetto intorno alle musiche storiche portoghesi e della stato di Goa (India), con il virtuoso di tabla Kuljit Bhamra.
Tra i concerti più recenti si segnala il ritorno alla Carnegie Hall di New York, alla Boulezsaal di Berlino e il debutto al Festival di Salisburgo. Il gruppo è spesso impegnato in tournée con il progetto che presenta il film muto capolavoro di Carl Theodor Dreyer, La passione di Giovanna D’Arco, con una “colonna sonora” di musica degli inizi del XV secolo.

Giugno 2021

«Ecco la squisita musica dell’opus magnus di Machaut, il Livre dou Voir Dit, che parla di un romanzo che il compositore scrisse a più riprese a metà del Trecento. La performance dell’Orlando Consort è magistrale ».
New York Times, Migliori Cd Classici del 2013

«Affascinante e reverenziale allo stesso tempo…».
Los Angeles Times

«Un risultato eccezionale che ci ricorda quanto possa essere potente la combinazione di film muto e musica dal vivo».
La Passion de Jeanne d’Arc, The Guardian

«Nessuno esce da uno dei loro concerti senza un sorriso di felicità per aver partecipato a una esperienza artistica e umana».
San Diego Chronicle

«Le performance dell’Orlando Consort sono incredibilmente belle». The Times

    martedì 21 settembre

  • MARTEDI' 21 SETTEMBRE - Santa Maria del Monte, XIV cappella

    THE ORLANDO CONSORT: THE ROSE, THE LILY, AND THE WHORTLEBERRY

    Rappresentazioni musicali medievali e rinascimentali di giardini e orticoltura

    Santa Maria del Monte, XIV Cappella*

    ore 19.00

    * in caso di maltempo: ritrovo alla Fontana del Mosè; concerto in Santuario

    Tutta l’Europa medievale e rinascimentale ha esaltato la bellezza della natura. I fiori, i frutti, le vallate, i grandi alberi, i cieli azzurri, le acque cristalline, i giardini sono gli indiscussi protagonisti dei poemi cavallereschi, dei dipinti e di migliaia e migliaia di canti, che dai Trovatori e Trovieri hanno attraversato tutto il Medioevo fino al Rinascimento. Il concerto dell’Orlando Consort è uno spaccato di ciò che la natura è stata per secoli: una parte incontaminata del mondo, una bellezza suprema rivelatrice della perfezione divina, lo sfondo imprescindibile di amori, passioni, guerre, ma anche il simbolo della fatica e del sudore della fronte e degli imperscrutabili disegni celesti che a volte premiano e a volte puniscono il lavoro dell’uomo.

    Voci: Matthew Venner, contralto | Mark Dobell, tenore | Angus Smith, tenore | Donald Greig, baritono

    In collaborazione con: Stagione musicale del Comune di Varese

    Direzione artistica: Maestro Fabio Sartorelli

    Ritrovo 15 minuti prima dell’orario indicato.

    Si consigliano abbigliamento comodo e calzature adeguate.

    Prenotazione obbligatoria. Per prenotare clicca qui.

    Per scaricare il programma del concerto clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per offrire l'esperienza web migliore possibile. Proseguendo e utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.